Tag

, ,

Sono una tipa metodica. Programmo sempre tutto e considero ogni possibile conseguenza, ogni pro e contro. 

E questo anche quando si presentano situazioni inaspettate. Mi basta poco per poter valutare la scelta migliore.

Il problema è che non sempre si fa come dico io, ma finisce sempre che avevo ragione.

Io ho sempre ragione, ok? Non è presunzione, è pura e semplice razionalità.

Razionalità… questa sconosciuta. Perché in questo mondo tutti agiscono e ragionano a cazzo a caso?

Non è difficile: è tutto una concatenazione meccanica di cause e effetti, a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria e bla bla bla, quindi sarà sufficiente azionare il cervello e obbedire ai suoi logici comandi.

Ma c’è un problema. La ggente non aziona il cervello, fa la stupida. La ggente preferisce non surriscaldare la mente. La  ggente usa il…cuore? 

 

In questo periodo mi prende così, sono annoiata, scazzata, ce l’ho col mondo. Tutti mi sembrano stupidi, apatici, inutili.

Sarà che ci sono 40 gradi da almeno due settimane e io ho passato l’ultimo mese a studiare per due esami che sono andati male?

Sarà che la prova costume anche no, e devo mettermi assolutamente a dieta? 

O sarà che i miei piccoli sogni di gloria sembrano sempre più complicati da raggiungere? 

Ok, first step: fissare gli obiettivi. Semplici, coerenti, a lungo termine.

  • Perdere 6 chili, per stare meglio con me, con Lui, con i jeans che ormai vanno stretti.
  • Studiare: 11 esami in 11 mesi.

Ce la facciamo? Ci chiudiamo in casa per questi 11 mesi? Ci rientriamo in quei pantaloni nuovi nuovi che mi stavano benissimo? 

SI, certo che ce la facciamo.

Image

Annunci