Tag

,

 Il rosso mi piace solo sulle rose, sulle unghie, sulle labbra e sul cielo al tramonto.

Nel mio armadio di rosso c’è solo una maglietta. L’ho comprata appena mi sono fatta bionda, che tutti sappiamo quanto sta bene il rosso alle bionde.  

Il rosso è un colore forte. Non a caso è il colore del sangue, e del cuore. Credo che anche altri organi si presentino rossi quanto il cuore però.

Comunque, il rosso simboleggia l’amore. E le ferite. E la passione. E la sofferenza. Contemporaneamente.

La vita ci offre molteplici spunti, dai quali è nata questa inutile riflessione.

Provate a tingervi i capelli di rosso. Non andrà mai più via. Dopo dieci anni dalla prima e unica e scriteriata tinta rossa, i miei capelli wannabe biondi tendono ancora testardi e bastardi all’arancione.

E poi provate a tingere una parete della vostra bella cameretta di rosso, in un momento di forte squilibrio psicologico. Non andrà più via. Solo dopo sedicimila mani di bianco e dei bicipiti grossi così.

E lo smalto rosso? Lascia tracce indelebili. Unghiacce giallacce. Che bisogna continuare a coprire con altro smalto rosso, che ci piace troppo. Anche se tutte le volte che devo toglierlo mi pasticcio tutte le mani e devo scomodare tutti i santi.

Il rosso è un colore troppo forte per me. Io sono una tipa rosa. Rosa cipria.

Insomma, provate a paragonare una ferita a una tinta rossa…o l’amore allo smalto rosso.

Capito cosa voglio dire?

 Image

Annunci